3° Edizione del Concorso Nazionale di Poesia e Narrativa “Gli Autori dell’Anno” – scadenza 20-6-2017

L'Associazione Culturale "Il CLUB DEI CENTO APS" Sezione "Gianna Baltaro" di Torino con il Patrocinio della REGIONE PIEMONTE e del Circolo Culturale CRAL SMAT di Torino. In collaborazione con WEB RADIO NETWORK e la trasmissione radiofonica L’ISOLA CHE NON C’È bandisce la III Edizione del Concorso Nazionale di Poesia e Narrativa "GLI AUTORI DELL'ANNO"...

«Nelle Ferite del Tempo»: donato il ricavato alla Protezione Civile – Emergenza Terremoto per l’Antologia a cura di G. Lomasti e E. Marcuccio

Sono stati versati, per un importo di settecentocinquanta euro (€ 750), alla Protezione Civile - Emergenza Terremoto, i ricavi derivanti dal Progetto antologico Autori Vari ideato e curato dai poeti Gioia Lomasti e Emanuele Marcuccio «Nelle Ferite del Tempo. Poesia e Racconti per l'Italia» a pochi mesi dall'uscita. Realizzazione progetto locandina a cura dello scrittore Gaetano Cuffari. Ringraziamo … Leggi tutto «Nelle Ferite del Tempo»: donato il ricavato alla Protezione Civile – Emergenza Terremoto per l’Antologia a cura di G. Lomasti e E. Marcuccio

Un itinerario aforistico per una “definizione” di poesia, a cura di Emanuele Marcuccio

La poesia è... Un itinerario aforistico a cura di Emanuele Marcuccio Non si potrà mai dare una definizione univoca di poesia ma solo innumerevoli interpretazioni, lo stesso verbo “definire” vuole tracciare dei confini ma, la poesia non ha confini, il suo spirito vivrà sempre e la sua voce cavalcherà i millenni, almeno finché l'uomo sarà capace … Leggi tutto Un itinerario aforistico per una “definizione” di poesia, a cura di Emanuele Marcuccio

Introduzione al dramma epico d’Islanda in versi liberi

Il 19 aprile 2016 ho completato il dramma epico in versi liberi che è attualmente in pubblicazione: un totale di 2380 versi con un lavoro di ben diciannove anni escludendo i sette complessivi di interruzione, cesellando il verso, sempre alla ricerca della migliore musicalità e fluidità nel ritmo, nella cadenza e alla lettura. Versi liberi e non certo anarchici...

Il Premio Nazionale di Poesia “L’arte in versi” giunge alla quinta edizione – scadenza 15-5-2016

Felice di aver potuto accettare l'oneroso incarico di giurato per il Premio di Poesia "L'arte in versi", anche per questa quinta edizione. Ormai sono un giurato "storico" di questo Premio Nazionale di Poesia, sempre pronto a devolvere il ricavato vendite delle sue Antologie a scopo benefico. Novità di quest'anno, in aggiunta alla poesia in lingua italiana e … Leggi tutto Il Premio Nazionale di Poesia “L’arte in versi” giunge alla quinta edizione – scadenza 15-5-2016

«L’impronta lorchiana nella poetica di Emanuele Marcuccio», il saggio di Lorenzo Spurio su «Quaderni di Arenaria», volume ottavo

Lieto di informare che il saggio di critica letteraria, "L'impronta lorchiana nella poetica di Emanuele Marcuccio" a cura di Lorenzo Spurio, è stato pubblicato alle pp. 20-27 della prestigiosa rivista di letteratura, Quaderni di Arenaria, volume ottavo, diretta dal poeta, scrittore e critico letterario Lucio Zinna che ringrazio. Grato ancora allo scrittore, critico letterario e amico … Leggi tutto «L’impronta lorchiana nella poetica di Emanuele Marcuccio», il saggio di Lorenzo Spurio su «Quaderni di Arenaria», volume ottavo

Torino, 14-11-2015: Premiazione della II Ed. de “Gli Autori dell’Anno” (il verbale di Giuria)

RADIO ITALIA UNO E L'Associazione Culturale "IL CLUB DEI CENTO APS" Sezione "Gianna Baltaro" di Torino Con il Patrocinio della Regione Piemonte, Città di Torino e della Circoscrizione 5   hanno promosso la II Edizione - 2015 del Concorso Nazionale di Poesia e Narrativa   "GLI AUTORI DELL'ANNO"       VERBALE DI GIURIA   La … Leggi tutto Torino, 14-11-2015: Premiazione della II Ed. de “Gli Autori dell’Anno” (il verbale di Giuria)

Palazzo dei Convegni (Jesi – AN – 14-11-2015): Premiazione della IV Edizione de “L’arte in versi”

Dopo tre edizioni che hanno avuto la loro serata finale di premiazione a Firenze, da quest'anno il Premio Nazionale di Poesia "L'arte in versi" avrà la sua sede a Jesi (AN). Sabato 14 novembre p.v. presso la Sala Maggiore del Palazzo dei Convegni (Corso Matteotti 19) a JESI si terrà la premiazione della quarta edizione … Leggi tutto Palazzo dei Convegni (Jesi – AN – 14-11-2015): Premiazione della IV Edizione de “L’arte in versi”

Dipthycha 2: devoluto ad AISM il ricavato delle vendite dell’opera antologica

Lieto di informare che, come da accordi, è stato interamente devoluto il ricavato vendite di Dipthycha 2 ad AISM - Associazione Italiana Sclerosi Multipla; ho ricevuto evidenza del versamento tramite bonifico bancario on-line, effettuato dall'Associazione Culturale TraccePerLaMeta. L'accredito a FISM (la fondazione che si occupa di raccogliere le donazioni inviate ad AISM) è di € 250, come … Leggi tutto Dipthycha 2: devoluto ad AISM il ricavato delle vendite dell’opera antologica

Il Concorso Letterario Nazionale di Poesia e Narrativa “Gli Autori dell’Anno” giunge alla seconda edizione

RADIO ITALIA UNO E L'ASSOCIAZIONE CULTURALE "IL CLUB DEI CENTO APS" SEZIONE "GIANNA BALTARO" DI TORINO CON IL PATROCINIO DELLA CITTÀ DI TORINO E DELLA CIRCOSCRIZIONE 5 BANDISCONO LA II EDIZIONE DEL CONCORSO NAZIONALE DI POESIA E NARRATIVA "GLI AUTORI DELL'ANNO" Questo Concorso letterario nazionale, dedicato alla Poesia e alla Narrativa, è rivolto esclusivamente ad … Leggi tutto Il Concorso Letterario Nazionale di Poesia e Narrativa “Gli Autori dell’Anno” giunge alla seconda edizione

Palermo, venerdì 17 aprile 2015: Presentazione di «Dipthycha 2», secondo volume del progetto poetico di E. Marcuccio

C/O LIBRERIA SPAZIO CULTURA (Libreria Macaione) VIA MARCHESE DI VILLABIANCA 102 PALERMO, VENERDì 17 APRILE 2015, ORE 17 Presentazione dell'opera critico-antologica in dittici poetici a due voci1, «Dipthycha 2. Questo foglio di vetro impazzito, sempre, c'ispira...» (TraccePerLaMeta Edizioni, 2015), secondo volume del progetto poetico "Dipthycha" a cura del poeta e aforista palermitano Emanuele Marcuccio. Impreziosiscono … Leggi tutto Palermo, venerdì 17 aprile 2015: Presentazione di «Dipthycha 2», secondo volume del progetto poetico di E. Marcuccio

17-19 aprile 2015: una tre giorni culturale tra Palermo e Bagheria (PA)

La rivista online di letteratura Euterpe, diretta dallo scrittore, critico letterario e poeta Lorenzo Spurio, organizza un ciclo di eventi letterari per la seconda metà di aprile. Gli eventi avverranno con la gentile collaborazione e organizzazione della Libreria Spazio Cultura di Palermo e dell’Associazione Culturale "Giuseppe Bagnera" di Bagheria (PA). http://www.facebook.com/events/378875995648207/ http://www.facebook.com/events/358801620911106/ http://www.facebook.com/events/932311596788941/

Esce sotto la cura editoriale di Emanuele Marcuccio, «La Lampada di Aladino. Annotazioni critiche su poeti contemporanei» di Luciano Domenighini

Comunicato Stampa Esce nella collana di critica letteraria di TraccePerLaMeta Edizioni, La Lampada di Aladino. Annotazioni critiche su poeti contemporanei,1 Volume critico-antologico di Luciano Domenighini, poeta e critico letterario bresciano, e sotto la cura editoriale del poeta e aforista palermitano, Emanuele Marcuccio, ivi presente con sette titoli. Luciano Domenighini nell'introduzione scrive: «[I]l poeta, come tutti gli artisti, ha … Leggi tutto Esce sotto la cura editoriale di Emanuele Marcuccio, «La Lampada di Aladino. Annotazioni critiche su poeti contemporanei» di Luciano Domenighini

Giorgia Catalano su “Pensieri minimi e massime” di Emanuele Marcuccio

Blog Letteratura e Cultura

“PENSIERI MINIMI E MASSIME”
di Emanuele Marcuccio
Photocity Edizioni, Pozzuoli (NA), 2012, pp. 47
ISBN: 978-88-6682-240-0
Saggistica/Aforismi
 
Recensione a cura di Giorgia Catalano
 
 
 
“La felicità dura il tempo di un istante e, attimi di felicità si perdono nella nebbia del tempo.”
 
 
cover (1)Questo, uno degli ottantotto aforismi che compongono l’opera di Emanuele Marcuccio: poeta, aforista e critico letterario palermitano, di grande levatura e competenza.
Un fermo-immagine sulla caducità del tempo, sull’effimero esatto istante in cui la felicità ci abbraccia, per abbandonarci subito dopo.
Come le onde di un mare vivace, i pensieri di Marcuccio approdano sulle spiagge delle nostre menti, inducendoci con dolcezza a meravigliarci delle sue riflessioni.
La Poesia, intima amica e compagna di avventure, ha, in questa opera, un ruolo rilevante.
L’Autore cerca di spiegare al lettore, attraverso le sensazioni di un poeta di razza quale lui è, che cosa succede nel cuore…

View original post 184 altre parole

“Il laido timoniere (Sewol infilzato)” di L. Spurio e “Il marinaio” di E. Marcuccio in un dittico poetico con commenti critici

Blog Letteratura e Cultura

PREMESSA DI EMANUELE MARCUCCIO
Qual è lo spirito di un dittico poetico? Perché creare un dittico poetico (a due voci)?
Per trovare corrispondenze di significanti nei versi di due poesie di due poeti, accomunate dal tema simile, per trovare affinità elettive nella loro poesia, oltre le distanze e il tempo; quando ciò accade, si riesce ad ascoltare la voce della poesia che, va oltre la voce del singolo poeta, ed è stupore e meraviglia.
 Palermo, 24 agosto 2014
 
 
IL LAIDO TIMONIERE[1]
(Sewol infilzato)[2]
 DI LORENZO SPURIO
 
L’avventata decisione di solco
imprevedibile avvento di derelizione portò
nei mari avulsi da umana presenza
e regno dei flutti e scoramenti.
 
L’istruzione zuppa d’acqua,
incinta di un sale pungente
sdoganò la ratio
e l’oceano si mangiò se stesso.
 
Il fetido navigatore chinò il piglio.
Mi domandai se quei capelli fossero tinti.
Strozzai un bicchier d’acqua
e…

View original post 1.359 altre parole

Dittico poetico di Emanuele Marcuccio e Marzia Carocci

Blog Letteratura e Cultura

ATTIMO[1]
di MARZIA CAROCCI
 
 
Ombre su specchi
dai lividi incanti
dove muore riflessa
una parte di me;
ironico il mio sguardo…
nel silenzio assordante
mentre resta sospesa
l’evanescenza d’un pensiero
che scivola via sul vetro
come fresca rugiada.
 
 10595760_10204450324805317_682019778_n
 
 
INCANTO[2]
 DI EMANUELE MARCUCCIO
 
Calma, pacata immensità dell’universo,
palpito dell’infinito:
sogno, immergersi rapito,
palpitar d’acque tremolanti,
risorsa ai sonori ardori,
attimo immobile e incantato,
anelito ad emergere,
rimaner sopito,
rifuggire sommerso.
Rifulge lo specchio che traluce,
che trapassa, si allontana:
pur divampa, pur s’immerge,
senza tempo.
 
 
1 aprile 1998
 
 
Emanuele Marcuccio
 
 
 
[1] Marzia Carocci, Némesis, Carta e Penna, 2012.
[2] Emanuele Marcuccio, Per una strada, SBC Edizioni, 2009. Ri-edita nella quarta di copertina dellʼAntologia del concorso nazionale di poesia Lʼarte in versi. I Edizione – 2012, Photocity Edizioni, 2012.

View original post

“Munnu crudili” poesia di Emanuele Marcuccio, con traduzione

Blog Letteratura e Cultura

MUNNU CRUDILI[1]

(poesia in lingua siciliana[2] di Emanuele Marcuccio)

 

Ad Alessio Patti,

maestro ed esperto cultore

della lingua poetica siciliana

Arrusbigghiati munnu,

arrusbigghiati ventu;

lu ventu si scatina,

lu ventu è tirannu

e dintr’i casi trasi.

Lu munnu è crudili

lu munnu è malignu

e scampu nun lassa:

purtusu ppi ricoviru

d’a povira genti.

(13/11/2010)

 

 

Quel vento è metafora della crudeltà del mondo, delle crudeltà dei malvagi; il distico anaforico con i due imperativi iniziali vogliono essere un’esortazione, un avvertimento ad agire diversamente.

È proprio la malvagità, la tracotanza di una minoranza di uomini a rendere crudele il mondo, già Dante lo aveva rilevato nella sua Commedia, con quel famoso verso in sineddoche “L’aiuola che ci fa tanto feroci” (Paradiso XXII, v. 151). E sempre Dante, nel suo De vulgari eloquentia, ha trattato dell’importanza linguistica del siciliano.[3]

Di seguito, per…

View original post 514 altre parole

“Pensieri minimi e massime” di E. Marcuccio: il commento critico di Susanna Polimanti

Blog Letteratura e Cultura

Pensieri minimi e massime
di Emanuele Marcuccio
Pozzuoli (NA), Photocity Edizioni, 2012, pp. 47
ISBN: 978-88-6682-240-0
Prezzo: 7,60 Euro
 
Recensione a cura di Susanna Polimanti
 
 
Pensieri Minimi E Massime_locandina_1440Nella sua silloge poetica “Per una strada”, pubblicata nel 2009, Emanuele Marcuccio descrive con “Il vascello nel mare in tempesta” (Pag 25) la nostra realtà condivisa dove “la nostra vita s’inabissa” vana,  senza la guida della fede; un passaggio terreno che scorre esattamente come un “orologio che ha lancette sconnesse, ritorte” (Pag.70). In ogni sua opera, il poeta evoca la figura divina che è in ogni memoria ed anima. Sono certa che dalla stessa scintilla divina abbiano origine i suoi Pensieri Minimi e Massime, Edizioni PhotoCity del 2012, una raccolta di 88 pensieri che vanno ben oltre il cosiddetto aforisma, in cui con stile sobrio e conciso Emanuele Marcuccio indica l’importanza non del traguardo finale bensì della preziosità di ogni nostro…

View original post 373 altre parole